Keep calm: come aggiornare il software dei tuoi clienti senza farli incazzare

“Keep calm” è una frase a cui siamo abituati negli Stati Uniti. Significa rallentare il passo, rilassarsi o calmarsi. Significa pensare alle cose prima che l’entusiasmo ti conduca troppo velocemente lungo un percorso che può recare più danno che giovamento. Come System Integrator, noi sappiamo che nel mondo degli aggiornamenti software questo significa semplicemente ..non aggiornare ciecamente tutti i sistemi in un’unica volta. Non importa quanti sviluppatori abbia un’azienda o quanti test compia: la release di un software può avere problemi che hanno bisogno di essere affrontati subito dopo la release. Forse è meglio gestire il software con controllo e pianificazione.

Ad ogni modo,questo può essere più semplice a dirsi che a farsi.

Tutti noi abbiamo affrontato la pressione dei clienti che vogliono subito una nuova funzionalità o che esigono un fix per qualcosa che, sul lungo termine, potrebbe risultare irritante.

Cosa intendo dire quando dico controllo e pianificazione? Intendo dire che tu devi valutare tutti i punti seguenti:

  1. Quali clienti danno il miglior feedback sui cambiamenti di comportamento o problemi?
  2. Quali clienti sono “friendlies” (clienti con relazioni molto ben stabilite)?
  3. Dove sono installate combinazioni uniche di features?
  4. Quali ambienti sono i più semplici e quali i più complessi?
  5. Quando l’aggiornamento è ragionevole (non possiamo tenere le vecchie versioni per sempre)

Le risposte a queste domande saranno diverse per tutti i partner, perciò ogni partner dovrebbe valutarle individualmente. L’obiettivo complessivo per analizzare tutti questi punti è l’attuazione di un programma per le nuove release.

Esempi:

  1. Installare PBX ai clienti con più necessità di funzionalità e fix. Full immersion di 1 settimana.
  2. Installare i siti più semplici. Full immersion di un’altra settimana.
  3. Installare a un “friendly,” per introdurre più varianti di funzionalità combinate. Full immersion di un’altra settimana.
  4. Installare ambienti più complessi.

Ricorda bene che questo è solo un esempio di un programma di alto livello che NON intende dirti come TU devi fare le cose. Ogni partner controlla il proprio destino nel modo in cui aggiorna le release del software perciò dipende completamente da te.

La parte importante è che questa attività sia diligentemente pianificata piuttosto che fatta a casaccio. Trova un buon equilibrio tra l’invio aggressivo di nuove funzionalità alla tua base clienti e l’esposizione di questi ad una nuova release del software senza alcun avvertimento.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...
Social Sharing
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *