Archivi categoria: Technical Posts

L’Intelligenza Artificiale è la prossima grande rivoluzione tecnologica?

AI wildix blogSecondo Gartner , l’Intelligenza Artificiale sarà la tecnologia più dirompente dei prossimi 10 anni. Wildix è stata tra i primi vendor di UC&C ad inserire le potenzialità dell’IA nella propria piattaforma di comunicazione nel 2017.  

Wildix chiama queste funzionalità “Wildix Business Intelligence,” o semplicemente WBI. Gli utilizzatori di un sistema Wildix possono già approfittare di numerosi servizi, che elenchiamo di seguito.
Continua a leggere

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 3,67 out of 5)
Loading...

Keep calm: come aggiornare il software dei tuoi clienti senza farli incazzare

“Keep calm” è una frase a cui siamo abituati negli Stati Uniti. Significa rallentare il passo, rilassarsi o calmarsi. Significa pensare alle cose prima che l’entusiasmo ti conduca troppo velocemente lungo un percorso che può recare più danno che giovamento. Come System Integrator, noi sappiamo che nel mondo degli aggiornamenti software questo significa semplicemente ..non aggiornare ciecamente tutti i sistemi in un’unica volta. Non importa quanti sviluppatori abbia un’azienda o quanti test compia: la release di un software può avere problemi che hanno bisogno di essere affrontati subito dopo la release. Forse è meglio gestire il software con controllo e pianificazione.

Ad ogni modo,questo può essere più semplice a dirsi che a farsi. Continua a leggere

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Web-based vs applicazioni native: quale scegliere?

“Web-based” vs “Native” è una disputa annosa in questo campo. Questo argomento è particolarmente importante perché definisce tutte le esperienze degli utenti. Esaminiamo il motivo per cui le soluzioni di comunicazione web-based sono la scelta migliore per fornire un servizio di qualità.

Tutti i nuovi prodotti attualmente usano interfacce di amministrazione web-based. Sono finiti i giorni di interfacce create con Java / QT. I vantaggi di questo cambiamento includono:

  • Nessun software da installare, e l’interfaccia è immediatamente disponibile dappertutto
  • Compatibilità con tutti i browser moderni
  • Supporto per dispositivi mobili come tablet e smartphone
  • Sicurezza grazie a HTTPs
  • Web API come aiuto nell’automatizzazione dei task

Se il sistema di comunicazione che stai sviluppando non usa un’interfaccia web-based, per favore riconsidera la tua scelta. Web-based è veramente l’opzione migliore. Continua a leggere

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Autenticazione a Due Fattori (2FA): cos’è la 2FA e come può impedire il furto della tua identità

Tutto quello che c’è da sapere sull’Autenticazione a Due Fattori e perché la si utilizza per i servizi UC&C

Push Notification

Oggi utilizziamo applicazioni e servizi online per acquistare, lavorare, incontrare nuove persone e mantenerci in contatto con gli amici. Molti di questi servizi online contengono e memorizzano informazioni private, come i dati personali dell’utente, elenchi di contatti, credenziali di carte di credito, informazioni sui pazienti ecc.

Sappiamo tutti, però, che il sistema non è sicuro e un attacco esterno è sempre in agguato. La tua password potrebbe essere rubata o violata in qualsiasi momento.

Chiunque può fingersi te e rubare la tua identità.

Cosa possiamo fare per proteggere noi stessi e i nostri dati sensibili?

Continua a leggere

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Cosa sono le Notifiche Push per le App Aziendali?

Le Notifiche Push come parte integrante del sistema UC&C

Push Notification

La notifica push è un messaggio che viene visualizzato sullo schermo del tuo dispositivo mobile quando non stai utilizzando un’applicazione. E’ ormai da parecchio tempo, in effetti, che le utilizziamo. Per esempio, pensiamo a una notifica della compagnia aerea che ti ricorda di effettuare il check-in per il tuo volo; oppure un promemoria per un evento in calendario.

Apple è stato il primo ad introdurre le notifiche push nel 2009, Google le ha implementate invece nel 2010. Oggi, le notifiche push stanno diventando ancora più efficienti… Capiremo perché nel prossimo capitolo.

Notifiche Push vs Polling e altre tecniche

In passato molte applicazioni VoIP utilizzavano tecniche di polling, in cui il client doveva eseguire il polling del server di tanto in tanto per verificare l’esistenza di eventuali aggiornamenti. Il processo non avveniva in tempo reale – la notifica giungeva solo dopo che l’applicazione aveva “interrogato” il server.

Un altro tipo di notifiche push prevedeva invece che l’applicazione VoIP rimanesse in esecuzione in background per tutto il tempo, così che l’utente potesse ricevere un aggiornamento, consumando eccessivamente la batteria.

Continua a leggere

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...