FXO vs. FXS: Differenze rilevanti per le Configurazioni Telefoniche

FXO vs. FXS: Differences for Telephony Setups

La telefonia analogica potrà anche essere in via di estinzione, ma per molte aziende costituisce ancora una parte importante delle comunicazioni. Per molti è talmente importante che, anche quando si passa a una rete VoIP, non è possibile eliminare completamente le linee o i dispositivi analogici. Specie in questi casi, è assolutamente necessario conoscere le porte FXO e FXS e le loro differenze.

Capire la differenza tra FXO e FXS non serve solo a creare connessioni con i telefoni analogici; l’aspetto principale è che queste tecnologie sono fondamentali per passare a una soluzione IP, come il VoIP. Con una corretta comprensione di FXO e FXS, è infatti possibile passare interamente a una connessione telefonica via Internet, pur continuando a utilizzare i dispositivi analogici esistenti.

Continuate a leggere per scoprire cosa sono esattamente queste tecnologie, come funzionano e il ruolo dell’FXO rispetto a quello dell’FXS nella configurazione di una soluzione VoIP.

FXO vs. FXS: le Basi

Sebbene vi siano più somiglianze che differenze, vi sono comunque abbastanza elementi per distinguere tra FXS e FXO.

Cosa sono queste due tecnologie?

FXS: Abbreviazione di “Foreign Exchange Subscriber”, è una tecnologia che collega i dispositivi telefonici analogici a una rete telefonica analogica più ampia, chiamata anche POTS (“Plain Old Telephone System”). L’esempio più comune di FXS è una presa a muro installata dalla compagnia telefonica, ma il termine può anche riferirsi alle prese telefoniche di un PBX fisico. Dal punto di vista funzionale, fornisce l’alimentazione e i segnali di controllo della linea di cui hanno bisogno i dispositivi di telefonia analogica per funzionare (ad esempio, telefoni e fax).

FXO: abbreviazione di “Foreign Exchange Office”, collega dispositivi di telefonia analogica all’interno di una rete locale, ad esempio telefoni e fax che condividono lo stesso circuito generale. Più concretamente, FXO è l’attacco presente nelle prese dei telefoni e dei fax, o altri dispositivi analogici, che vengono spesso chiamati “dispositivi FXO” proprio per questo motivo. In pratica, la porta FXO genera un circuito chiuso che permette di indicare se il dispositivo è acceso o spento.

FXS vs. FXO nel VoIP

Queste definizioni potrebbero attenuare il contrasto tra “FXO e FXS” e mettere in relazione i due elementi come parti di un tutto. Ed è proprio così: FXO e FXS non possono funzionare separatamente e un sistema telefonico analogico funzionante deve sempre includere entrambi gli elementi. Se manca uno dei due, la rete non funziona.

Un’altra cosa che dobbiamo sottolineare è che FXO e FXS sono applicabili solo ai sistemi analogici. Le soluzioni telefoniche basate su Internet, come il VoIP, non richiedono nessuno dei due componenti, perché l’unica funzione reale di entrambi è quella di collegare i dispositivi analogici alle reti telefoniche analogiche. Il VoIP, invece, collega i dispositivi digitali a Internet, eludendo completamente questa necessità.

Perché la questione FXO vs. FXS è quindi rilevante per il VoIP? È importante se (e solo se) si desidera utilizzare una configurazione VoIP in combinazione con elementi analogici.

Se si desidera utilizzare una rete telefonica tradizionale e/o dispositivi analogici con configurazione VoIP, è necessario approfondire la questione.

FXS vs. FXO per le Porte

Abbiamo parlato a lungo dei vantaggi che il VoIP può apportare alle attività e alle aziende. Per chi desidera questi vantaggi, tuttavia, gli investimenti fatti nella telefonia analogica possono sembrare un ostacolo ad effettuare il passaggio.

Fortunatamente, la comprensione delle differenze fondamentali tra FXO e FXS quando si tratta di sistemi di portabilità può risolvere facilmente questo problema.

Utilizzando le porte FXO e FXS, è possibile collegare un centralino VoIP a una linea telefonica analogica e alla rete. L’installazione non è particolarmente complicata: dal punto di vista funzionale, richiede solo pochi passaggi in più rispetto a un’installazione integralmente VoIP.

Ecco come funziona:

  1. La porta FXS, che collega l’edificio alla rete telefonica principale, è collegata a un gateway FXO, che aiuta a indirizzare i canali telefonici sulla rete dell’ufficio.
  2. Il gateway FXO è collegato a uno switch, un dispositivo che traduce i segnali digitali e analogici per farli comunicare tra loro.
  3. Lo switch è collegato al PBX VoIP, che può essere fisico o in cloud e fornisce le funzioni principali del sistema telefonico locale.
FXO-vs-FXS-Differences-for-Telephony-Setups-3

In effetti, tutto ciò di cui avrete bisogno per applicare la telefonia IP ad una rete analogica è un gateway FXO da collegare alla presa a muro FXS, uno switch e, infine, il PBX VoIP vero e proprio.

Supponiamo di voler collegare a questa rete anche dispositivi analogici, oltre a (o al posto di) quelli digitali. Questo non solo è possibile, ma richiede uno sforzo minimo rispetto alla configurazione precedente.

La rete per questa soluzione si presenterebbe come segue:

  1. Presa a muro FXS
  2. PBX analogico con interfacce FXO
  3. Gateway FXO
  4. Switch
  5. PBX VoIP
FXO-vs-FXS-Differences-for-Telephony-Setups-2

Con questa configurazione, è possibile collegare telefoni analogici, fax o altri dispositivi telefonici direttamente al PBX analogico durante il secondo step e utilizzarli tramite la connessione VoIP.

Naturalmente, questo funziona solo se si dispone ancora di un PBX analogico. Se questo è il vostro caso, la configurazione di cui sopra è un ottimo modo per mantenerlo in uso.

Non avete un PBX analogico in magazzino ma volete comunque utilizzare i dispositivi analogici? Allora non c’è bisogno di setacciare i mercati dell’usato per trovarne uno: potete anche collegare questi strumenti alla vostra rete VoIP con la seguente configurazione:

  1. Dispositivo FXO
  2. Gateway FXS
  3. Switch
  4. PBX
FXO-vs-FXS-Differences-for-Telephony-Setups-1

Finché i dispositivi analogici FXO sono collegati al gateway tramite switch, funzionano normalmente. La differenza è che funzioneranno sulla rete IP anziché su una connessione POTS separata e più complessa da gestire.

Per concludere

Per chi utilizza ancora telefoni, fax o connessioni analogiche, è importante capire la differenza tra FXO e FXS. Un’interfaccia FXS, di solito una semplice presa a muro, collega una configurazione telefonica locale a una rete telefonica analogica esterna e da questa connessione fornisce l’alimentazione e i segnali di controllo della linea dei dispositivi. Le interfacce FXO (le prese dei telefoni analogici, dei fax e relativo hardware) sono utilizzate per collegarsi a una porta FXS in modo che i rispettivi dispositivi possano raggiungere la rete telefonica esterna.

Nonostante queste differenze, FXO e FXS sono inutili se considerati separatamente. In qualsiasi configurazione, FXO e FXS devono essere utilizzati in tandem, altrimenti la rete sarà incompleta.

Sebbene FXO e FXS non siano di alcuna utilità per i sistemi integralmente VoIP, possono comunque essere utilizzati per collegare PBX o dispositivi VoIP a una rete analogica. Allo stesso modo, possono anche collegare telefoni e fax analogici a una rete VoIP, nel caso in cui un’azienda voglia continuare a utilizzare tali dispositivi con una connessione telefonica IP.

Per quanto complicata possa sembrare una configurazione di questo tipo, in realtà l’installazione corretta richiede poco tempo e pochi sforzi, se si dispone dell’hardware giusto. Fortunatamente, Wildix ha una linea completa di hardware adatta allo scopo.

Questa linea comprende un gateway multimediale FXO e tre modelli di gateway multimediali FXS, oltre a switch fino a 24 porte. A questi si aggiungono i PBX Wildix, disponibili on premise, in cloud o in modalità ibrida.

Finché si utilizza la telefonia analogica in qualsiasi forma, FXO e FXS continueranno ad essere essenziali. Con la giusta comprensione di queste tecnologie, è possibile continuare a utilizzare linee e dispositivi telefonici analogici e persino combinare l’investimento fatto integrandolo con una connessione telefonica VoIP e con gli evidenti vantaggi che questa comporta.

Per ulteriori suggerimenti su telefonia e tecnologia vocale, registrati ora per ricevere gratuitamente il nostro magazine!

Social Sharing
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.