I Webinar sono Scomparsi? Vendere Online Dopo la Pandemia

Are Webinars Dead?: Selling Online Post Pandemic

All’apice della pandemia, gli eventi virtuali erano l’unica via accessibile. Conferenze, meeting e persino cene di famiglia si svolgevano tutti online, mentre le persone soffrivano sempre più di “stanchezza da zoom” dopo aver trascorso lunghe ore davanti allo schermo. Il ritorno ad una certa normalità per quanto riguarda gli eventi sociali e l’abolizione delle restrizioni rappresenta forse la fine dei webinar (sia live che registrati) e di altri eventi aziendali virtuali?

Non esattamente. Sembra che le persone abbiano fretta di socializzare di nuovo, ma non necessariamente davanti ai distributori automatici. Mentre alcune aziende hanno obbligato o incoraggiato i dipendenti a tornare in ufficio, circa il 78% della forza lavoro preferisce lavorare da remoto o in modalità ibrida. Dato che le persone trascorrono meno tempo in ufficio, sono meno propense a uscire di casa per partecipare a eventi aziendali di persona. Gli eventi online, invece, consentono di partecipare da qualsiasi parte del mondo, non richiedono tempi di viaggio e sono più facili da inserire nella propria agenda, motivo per cui sono destinati a restare in auge.

Ciò non significa che si possa continuare a gestire lo stesso tipo di webinar del 2020. Da quando i webinar sono diventati comuni, le aspettative sono cambiate. Non cerchiamo più disperatamente di spostare gli eventi online in fretta e furia a causa del lockdown. Abbiamo avuto la possibilità di esercitarci e affinare queste abilità e il nostro pubblico lo sa. E di conseguenza è meno indulgente.

La vera domanda, dunque, non è se i webinar sono scomparsi, ma come si può dar vita a un webinar coinvolgente a cui le persone non solo partecipano attivamente, ma si divertono anche?

Creare un Webinar Coinvolgente

Il fatto che il vostro webinar contenga informazioni di dettaglio o tecniche non significa che debba essere noioso. Spesso, ciò che rende un webinar accattivante è l’organizzazione e la presentazione.

1. Concentrarsi sul Pubblico

L’obiettivo del vostro webinar può essere quello di aumentare le vendite, ma come per altre attività di marketing, potrete raggiungere il vostro scopo solo se parlate dei desideri e delle esigenze specifiche del vostro pubblico. Mettetevi nei loro panni: cosa vogliono sapere? Quali problemi stanno cercando di risolvere? Quali questioni sono importanti per loro? Se non sapete da dove cominciare, consultate il vostro team di vendita per scoprire quali sono le domande più comuni e scegliete argomenti che possano rispondere a queste domande. E soprattutto, vorreste guardare il webinar registrato in un secondo momento?

La seconda cosa da fare per essere veramente focalizzati sul pubblico è ricompensarlo per il suo tempo. Questo non significa necessariamente distribuire carte regalo o codici sconto (anche se si tratta di valide strategie). Potrebbe essere semplice offrire una certificazione o l’accesso a un ebook o a un white paper. Condividere il link alla fine del webinar ha il vantaggio di incoraggiare le persone a rimanere per tutto il tempo. Indipendentemente dal modo in cui lo fate, questo piccolo segno dimostra che date valore al tempo dei vostri partecipanti e potrebbe fare la differenza tra chi partecipa attivamente e chi non si fa neppure vedere.

2. Evitare PowerPoint

Ci siamo passati tutti. Che si tratti di una riunione faccia a faccia o virtuale, sedersi a una presentazione di diapositive che è solo un muro di testo accompagnato da una voce monotona è il modo più rapido per perdere interesse in qualsiasi argomento. Il webinar deve essere un’esperienza che non può essere sostituita dall’invio ai partecipanti di una semplice presentazione. Invece di mettere le diapositive al centro della presentazione, consideratele come oggetti di scena: oggetti che si aggiungono alla performance, ma che non sono la base. Questo significa che devono aggiungere qualcosa. Se le diapositive riportano i punti chiave, la presentazione può essere più facile da seguire, ma assicuratevi di includere anche grafici e animazioni che vi aiutino a illustrare il vostro punto di vista.

Non avete il tempo o le risorse per creare delle belle diapositive? Niente panico! A seconda dell’argomento e del formato, potrebbe essere meglio organizzare un webinar senza diapositive. È tuttavia indispensabile che l’audio sia chiaro, facile da seguire e interessante. Questo non vuol dire che dovete necessariamente ricorrere a un doppiatore professionista, ma è necessario che l’oratore vari il suo tono, parli al ritmo giusto e non abbia paura di sottolineare punti specifici.

Questo approccio allontana i partecipanti con problemi di udito: assicuratevi di dare ai partecipanti la possibilità di rivedere il webinar in un secondo momento, con l’aggiunta dei sottotitoli. Questa aggiunta significa che potrete sempre riutilizzare il webinar registrato come parte di una piattaforma di e-learning e avrete anche un file di testo pronto per tradurre il contenuto per altri mercati. Il vostro webinar può diventare un webinar preregistrato ascoltato in tutto il mondo.

3. Metterci la Faccia

Anche in questo caso torniamo a PowerPoint: pensate a quante volte vi è capitato di partecipare a webinar che inizia proprio da una diapositiva. Se il relatore ha la telecamera accesa, è solo un piccolo riquadro nell’angolo dello schermo. Quando il vostro volto non è al centro dello schermo, il pubblico non riesce a leggere il vostro linguaggio del corpo e non coglie importanti spunti sociali. Questa mancanza di interazione umana provoca anche la disaffezione del pubblico. Ricordate che il divario da colmare online è maggiore che di persona. Rendete il vostro lavoro più facile e mettete i partecipanti più a loro agio, accendendo il video e mostrandovi in prima persona!

Anche lo sguardo rivolto verso la scrivania o i biglietti da visita non sarà ovviamente gradito. Dovete guardare direttamente nella telecamera e sorridere. Le espressioni sfumate sono più difficili da cogliere, quindi attenetevi a un’espressione rilassata e amichevole, che è più facile da interpretare e dimostra che siete avvicinabili. Il contatto diretto con gli occhi dimostra che siete concentrati sull’ascoltatore, che a sua volta è più propenso a darvi tutta la sua attenzione. Sebbene non sia possibile stabilire un contatto visivo con ogni singolo partecipante, è possibile replicare l’effetto guardando dritto nella telecamera.

Non siete sicuri che questo faccia la differenza? Provate prima con una riunione interna e chiedete un riscontro. Anche se non ottenete l’effetto desiderato la prima volta, le critiche costruttive e la pratica vi aiuteranno a prepararvi ad “affrontare” il vostro prossimo evento online.

4. Coinvolgere il Pubblico

Una delle caratteristiche dei webinar è che il numero di persone che parlano è limitato. Su alcune piattaforme, il pubblico viene automaticamente silenziato e potrebbe non avere accesso alla chat. Se chiedete a qualsiasi insegnante, vi dirà che i suoi studenti imparano di più quando partecipano, e il vostro pubblico non è da meno. Aggiungendo funzioni interattive, si richiede l’attenzione dei partecipanti, rendendo meno probabile che si distraggano o controllino la posta elettronica durante la sessione.

Ciò non significa che dobbiate chiamare i singoli membri per verificare che stiano “prestando attenzione”. Scegliete invece attività rapide e che permettano ai membri di rispondere velocemente e in modo anonimo. Ad esempio, potreste:

  • Creare un sondaggio
  • Lasciare spazio alle domande alla fine o raccogliere le domande per un secondo momento.
  • Creare un word cloud con Mentimeter o un programma simile.
  • Organizzare discussioni a piccoli gruppi nelle breakout rooms
  • Coinvolgere i partecipanti in un hashtag o in un’altra campagna sui social media.

Se siete fortunati e state usando una piattaforma come Wizywebinar, disporrete già di opzioni integrate come Q&A e sondaggi, ma non trascurate l’impatto che può avere una campagna sui social media. Chiedere agli iscritti di twittare con un hashtag specifico aumenterà la vostra presenza sui social media, incoraggiando nuovi potenziali partecipanti a prendere parte a futuri webinar. Coinvolgete efficacemente i vostri partecipanti e fate in modo che facciano un po’ di pubblicità per voi.

5. Essere Dinamici

Il video è un mezzo che mostra il movimento; quindi muovetevi. Stare fermi alla scrivania non è dinamico e non è interessante. Camminate nel vostro spazio, gesticolate (in modo appropriato) mentre parlate e rivolgetevi verso altre telecamere, se necessario. Se non avete lo spazio o l’attrezzatura tecnica per farlo dal vivo, prendete in considerazione l’aggiunta di video preregistrati o animazioni per spezzare la monotonia e mantenere l’interesse del pubblico. In alternativa, investite in hardware di qualità, come Wizyconf Station, in modo da avere gli strumenti per catturare audio e video in modo professionale senza dover assumere un’intera troupe.

Ricordate che se gli occhi del pubblico non sono attratti da ciò che state presentando, andranno altrove.

6. Variare i Contenuti

Abbiamo già parlato di come abbandonare le diapositive, ma avete pensato ad altri modi per rompere con l’idea tradizionale di webinar? La pandemia ci ha offerto molte opportunità per provare diversi tipi di eventi online, non abbiate quindi paura di sperimentare.

Non sapete da dove cominciare? Alcuni formati collaudati sono:

  • Dibattiti
  • Interviste
  • Q&A
  • Demo
  • Talk show
  • Trasmissioni di tipo giornalistico

Pensate a ciò che preferite guardare e ascoltare nel vostro tempo libero e replicatene alcuni aspetti nel vostro evento online. Ovviamente, qualunque sia la vostra scelta, progettate i contenuti tenendo conto del vostro pubblico, dell’argomento e dei punti di forza dei vostri presentatori, in modo da avere migliori possibilità di successo. Ricordate, il limite a ciò che potete creare è il cielo!

La Piattaforma Wizywebinar

Noi di Wildix utilizziamo la nostra soluzione progettata per produrre presentazioni dinamiche e coinvolgenti: Wizywebinar. È compatibile con Wizyconf Station e ci consente di creare webinar in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo. Di conseguenza, forniamo sempre materiali di formazione pratici e consigli utili sia per i nostri partner che per gli utenti finali. La soluzione comprende anche:

  • Funzioni Q&A
  • Sondaggi
  • Alzata di mano
  • Annotazione nella lavagna
  • Streaming nei social media
  • Una libreria di contenuti che consente di caricare e condividere file con il pubblico

Per saperne di più sulle conferenze webinar, consultate la nostra pagina Wizywebinar.

Indipendentemente dalla piattaforma scelta, ricordate di concentrarvi sul pubblico e di coinvolgerlo e trasformerete i vostri webinar in veri e propri generatori di lead!

Per altri consigli riguardanti il marketing, registrati ora per ricecevere gratuitamente il nostro magazine!

Social Sharing
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.