Se non sei su LinkedIn, godi solo a metà

Hai a disposizione uno strumento gratuito per fare più Business. Sta a te scegliere di usarlo oppure no.

Te ne ho già parlato diverse volte, ma non mi stancherò mai di ripeterlo: essere su LinkedIn, da un punto di vista professionale, è imprescindibile.

Mi sento di poterlo dire con certezza perchè ho visto, sia su di me che su altri professionisti, ottimi risultati.

Lo racconto sempre: 5 anni fa sono arrivata a Barcellona da Milano senza conoscere nessuno, e dopo 6 mesi ho trovato il mio primo cliente – un’azienda B2B di Barcellona – e dopo 1 anno ho cominciato ad essere contattata per organizzare corsi di formazione in Spagna. Tutto questo è stato possibile sicuramente grazie a tenacia, networking e una strategia ben definita – ma lo strumento che ha reso possibile tutto ciò è stato LinkedIn.

Detto in altre parole, LinkedIn funziona.

Sono sicura che tanti tuoi Competitor sono già su LinkedIn a cercare potenziali clienti, collaboratori o Partner.

Così come sono certa che tra gli utenti di questo Social Network si trovano papabili potenziali clienti e collaboratori, che magari stai cercando di trovare e contattare tramite altri canali, perdendo tempo ed energie.

Che ne dici provare anche LinkedIn?

Si tratta solo di seguire qualche consiglio, informarsi, imparare e poi agire.

Per sostenere la mia tesi, credo sia giusto anche condividere dati oggettivi e statistiche. In base a una ricerca di Business Insider Intelligence, LinkedIn risulta essere il Social Network più affidabile, aggiudicandosi per il terzo anno di fila il primo posto sul podio del Digital Trust Report 2019.

I requisiti misurati nel panel composto da 1.974 persone sono stati Sicurezza, Legittimità, Community, User Experience, Condivisione e Rilevanza, i sei pilastri su cui si basa il valore di un Social Network.

Il fatto che LinkedIn venga percepito, da diversi anni, come il Social Network più affidabile dipende dal fatto che si tratta (ancora!) di una piattaforma professionale, dove trovare contenuti rilevanti ed interessanti e dove interfacciarsi con professionisti di ogni settore – a differenza di Social Network come Facebook, Instagram o Pinterest, dove i contenuti professionali si mischiano sempre di più con quelli personali, e legati al tempo libero.

I numeri di LinkedIn rispetto agli altri sono nettamente più bassi: oggi LinkedIn conta 660 milioni di utenti in tutto il Mondo, mentre il colosso di Zuckerberg conta più di 1.932.000 utenti (dati aggiornati ad ottobre 2019 nella ricerca annuale effettuata da We Are Social e Hootsuite).

Ma in questo caso non è la quantità che conta, bensì la qualità.

E questo principio è alla base di tutto il funzionamento di LinkedIn: non importa quanti post a settimana scriviamo, ma è fondamentale che il contenuto sia di valore; non importa se abbiamo 500 o 5000 collegamenti, quello che conta è che siano professionisti che possano dare un valore aggiunto alla nostra vita professionale, e che possano davvero darci la possibilità di generare opportunità di Business o di conseguire il nostro obiettivo – quale che sia; non è essenziale aggiungere al nostro Network 10 contatti ogni giorno, ma è sicuramente importante mantenere una relazione attiva con quelli che aggiungiamo, fosse anche solo uno al mese.

Qualità, e non quantità.

Al prossimo UC&C Summit 2020 ci sarà – tra i tanti approfondimenti – anche una sessione dedicata a questo specifico tema, quindi ti aspetto a Barcellona il 3, 4 e 5 febbraio! 

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Social Sharing
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *